giovedì 10 marzo 2011

La folla che cerca comunicatori e guaritori...

...e non testimoni in grado di vivere una coerenza tra ruolo pubblico e vita privata

(dal Corriere del Veneto di giovedì 10 marzo)

Il prete sospeso torna ai corsi, lo ospita l’auditorium di CL

Il sacerdote don Spoladore, indicato come padre di un bambino, nel «cuore» veneto di Comunione e liberazione: terrà un ciclo di lezioni al centro «Papa Luciani»


PADOVA - La notizia ha sorpreso pure qualche anima candida di Comunione e Liberazione. Ma, d’altronde, è di quelle destinate a non passare inosservate. Don Paolo Spoladore, il 51enne predicatore con la passione per il rock, finito l’anno scorso al centro dello scandalo per un presunto caso di paternità (sulla questione è attesa tra qualche settimana la decisione del giudice minorile di Venezia) e poi sospeso a divinis dalla Diocesi, porterà i suoi discussi corsi di comunicazione al centro congressi «Papa Luciani». Ovvero il cuore pulsante del movimento ciellino in Veneto. A renderlo noto è il sito internet della «Usiogope», la società, con giro d’affari di oltre 800 mila euro, che cura gli interessi del sacerdote padovano. Nell’invito, pubblicato on-line sul sito e da ieri distribuito per le vie dalla città, si esorta a partecipare alle lezioni del «Papa Luciani» per «scoprire come l’orientamento mentale possa determinare il benessere e la felicità di tutta la persona».

I cicli di lezioni - si legge -, incentrati sulle leggi della comunicazione, sui canal sensorio-percettivi, sulle armonia e le disarmonie -, saranno due: il primo si terrà dal 25 al 27 marzo; il secondo dal 1 al 3 aprile. Il costo? Oltre 240 euro a persona (se rimasto quello dell’anno scorso). I corsi di don Spoladore - un misto di psicologica, medicina alternativa e new age - erano stati messi all’indice dalla Curia, che l’anno scorso, nel provvedimento di sospensione a divinis del prete, seguito allo scandalo della sua presunta paternità, aveva espressamente menzionato che «i corsi di formazione organizzati e condotti da don Paolo sono iniziative di cui il sacerdote risponde personalmente e non hanno alcuna approvazione da parte dell’autorità ecclesiastica». Nonostante l’ammonimento della Chiesa (ed anche quello dell’Ordine dei Medici, che sulle pratiche insegnate durante le lezioni dal sacerdote e dal medico che lo affianca, il dottor Raffaele Migliorini, ha aperto un’indagine interna) don Spoladore ha proseguito la propria attività, riuscendo a raccogliere tra l’altro sempre più proseliti. Lo scorso settembre, per assecondare le numerosissime richieste di adesione ai corsi, per esempio, il sacerdote si era trasferito nel Bresciano, affittando un interno palazzetto dello sport (quello di Montichiari). Ora, invece, ecco la novità del «Papa Luciani», la casa dei fedeli di don Giussani. Per i due cicli si attendono oltre 1400 persone. Questa volta, però, le lezioni rischiano di non passare inosservate.

Giovanni Viafora

13 commenti:

  1. E' d'obbligo un commento.
    Sono felice che paolo spoladore tenga i suoi corsi dove vuole e che migliaia di persone accorrano. Non è cosa che riguarda me.
    Sono meno felice di rischiare la cassa integrazione, di avere uno stipendio dimezzato (fino a quando?)e di dover fare i salti mortali per arrivare a fine mese.
    Sono, però, davvero felice di essere una persona onesta e responsabile. E di conoscere gente come me, che i 240 euro per frequentare i corsi per raggiungere la felicità non li ha, ma che, per fortuna, non ne ha bisogno.
    un bacio, Fede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido... purtroppo la felicità è un bene raro al giorno d'oggi... e molti ne approfittano..

      Elimina
  2. salvo a. emma u.14 marzo 2011 21:46

    ....In ogni caso impressiona l’afflusso di persone attirate in questa rete: complice la persuasione di qualche parente, amico, collega, moltissimi si iscrivono perché colpiti dall’effetto valanga che su di loro ha la personalità dell’uomo offerta in quei contesti suggestivi E l’insistenza su temi centrali quali il prevenire e curare le malattie più gravi,conoscere procedure e leggi divine, trovare gioia, felicità, libertà
    Per niente eccezionali: esposti da qualsiasi altra persona passerebbero inosservati se non anche risibili , in relazione al costo.
    Il fatto che la gente nel tempo ricordi soprattutto il relatore è significativo dell’impatto del personaggio (se non lo fosse passerebbe in secondo piano) e della sua capacità di convincere nel proporre miraggi di teorie variegate più o meno recenti
    Il fatto che molti lo abbiano mistificato è stato messo in evidenza dall'accanimento o dall'indifferenza dei più verso la questione della paternità snobbata. La gente che ha bisogno di
    idoli sottovaluta anche gli eventi più esecrabili
    Come anche preoccupa che la gente non si preoccupi minimamente del curriculum o background personale e umano del soggetto
    Del grandissimo rischio che come società stiamo correndo(anche su altri versanti della nostra vita e societa), questa situazione è una esemplare e non trascurabile dimostrazione

    RispondiElimina
  3. salvo a. emma u.14 marzo 2011 21:50

    Non più tardi di qualche mese fa , distanza di pochi gg una dall’altro, alcune statistiche rilevavano nel declinante nord est (veneto in particolare) : aumento notevole dell’incidenza dei tumori sulla popolazione , record nazionale della frequentazione di siti pornografici , allarmante aumento dei casi di infertilità anche nelle coppie giovani( puo essere che questo rilevamento fosse riferito ad un più ampio campionamento territoriale)

    L articolo da te qui sopra segnalato ci ha riportato alla mente il fenomeno dei leggendari corsi dell ex sacerdote notoriamente ripetuti da anni e sicuramente partecipati oramai da decine di migliaia di persone; alcune delle quali cosi persuase dalla bonta dell’offerta scelgono di prenotare in blocco l’intero percorso già subito dopo le prime due o tre ore del corso iniziale

    Impossibile non interrogarsi sul fatto che possa esistere una relazione tra quanto sopra, identikit di una società in de faillance, e i corsi ripetuti ad oltranza a gruppi di oltre 100 persone perincontro
    Se i corsi non ci fossero stati quanto peggiore avrebbe potuto essere il quadro? Forse è meglio auspicarsi non esiste nessuna correlazione tra il quadro degradante e la massa che
    paga il corrispondente di un corso di specializzazione, per poche ore di lezione full immersion sulle più disparate tematiche
    (...continua)

    RispondiElimina
  4. Ringrazio del commento e sottolineo: "La gente che ha bisogno di idoli sottovaluta anche gli eventi più esecrabili".

    RispondiElimina
  5. Con riferimento a questo post e sulla nostra ostinazione a mistificare chi ci piace o serve e a crocifiggere chi non ci piace o serve più, è dedicata questa riflessione.

    Quando ci accorgiamo che un nostro fratello cade o sbaglia la nostra opportunistica tentazione è di far finta di niente e prendere le distanze dal fatto .
    Oppure di sentirci migliori, superiori, graziati da dio o in missione salvifica e prendere le distanze dalla persona

    Sarebbe il momento invece che questa occasione fosse quella che ci permette di realizzare che si muore di sete , x disperazione da abbandono e spade nel cuore se non riusciamo a portare con noi, a non restare separati proprio da quelli che ci hanno deluso, ferito, abbandonato e deciso la morte più di tutti gli altri. Saranno necessarie ore infinite di agonia e sangue anche per la terra stessa, viaggi nelle sue scosse viscere, prima di ristabilire la calma e la pace sui nostri calvari reciproci
    Avevamo scelto di vivere e quindi morire soprattutto per queste persone
    Sprecare ogni occasione salvifica rimane il nostro più grande peccato

    RispondiElimina
  6. ci stiamo abituando a tutto...nulla di ciò che conta davvero ci fa più impressione...è molto grave

    RispondiElimina
  7. io ho fatto tutti i corsi di spoladore.
    non c'è ne misticismo, ne ipnosi, ne tutti i rschi che sottolinea erroneamente la stampa.
    sono corsi utilissimi, lui non è assolutamente un idolo e chi lo considera tale sono problemi suoi.

    RispondiElimina
  8. Marina, l'articolo non parla di misticismo ed ipnosi. casomai insinua possibili forme ed effetti, anche postumi, tipici della mistificazione e di chi si comporta come fosse stato ipnotizzato
    in ogni caso la stampa, vista la sospensione e la posizione della curia e medici, non fa affatto un inutile servizio annunciando che i corsi continuano senza tregua e mettendo in guardia da possibili rischi , che evidentemente ci sono.e visto il business che si muove oggi piu che mai intorno ai bisogni della gente , ancor più sprovveduta quando si affida ad un prete che ora ottiene pure l’avvallo di CL

    di plagi , abusi e simili la cronaca non puo conoscere tutti i casi e retroscena. tanti restano sommersi o mai dichiarati.
    Ma gli scandali pedofilia, concubinaggi, figli clandestini,etc recentementi emersi, insegnano e fanno riflettere
    Non va esclusa l’ipotesi che i giornali ricevano anche segnalazioni. e non occorre essere aquile per distinguere un mitomane da un disperato E quindi fanno la loro parte. Visto che la curia si trova impotente e in imbarazzo.
    Da anni della vita personale del ex prete nessuno ha più notizie. chi non l'ha conosciuto quando era ancora in attività , ma ha semplicemente letto le reazioni di "difesa" alla notizia della datata paternità clandestina sui forum e i profili facebook a lui intitolati, non puo essersi fatto che una tale opinione: che la gente creda a qualsiasi cosa dica o non dica e che abbia costruito intorno a lui un alone di santità
    Ma , chiedo,come si puo accusare di estraneità ai fatti lui e di falsità l'altra parte se non si conoscono i retroscena privati della vicenda ? In base a quale presunzione?

    triste da parte tua il considerare problemi non tuoi quelli che non ti coinvolgono direttamente perché a te basta l’utilità di un trattato teorico .
    c'è stato un arco di tempo esteso in cui persone malate anche gravi e con disagi di ogni natura si sono totalmente affidate a lui. non sarà stata del tutto immotivata la scelta del vescovo (o magari di lui stesso) di non evitare i matrimoni e battesimi (?) e cessare bruscamente le confessioni. e poi , un po alla volta , senza dare troppo nell’occhio, abbandonare ogni attività liturgica con la scusa della evangelizzazione on the road (musica e libri)

    RispondiElimina
  9. MA LA FILOSOFIA CHE VIENE TRASMESSA è PROPRIO QUESTA: PENSA A TE CHE AGLI ALTRI CI PENSA DIO!!
    Che il buon Dio, per chi ci crede, pensi a tutti noi questo è una meraviglia, ma non ci esenta dal fare la nostra parte su questa terra dove qualcuno ha detto :-ama il prossimo tuo come te stesso-
    Non è questo il messaggio che viene trasmesso (del resto come potrebbe essere diversamente quando chi lo divulga è il primo ad "amare" solo se stesso...)ma: -ama te stesso perchè un giorno morirai, e quel giorno Dio ti chiederà se ti sei divertito!-
    E quale sarà la risposta? -Si, mio Dio, mi sono divertito un mondo a scapito degli altri!!! Ho finto, ingannato, deriso, abbandonato. e me ne sono fregato di coloro che avevano davvero bisogno di Amore. A quelli ci pensi tu!!

    RispondiElimina
  10. Sul fenomeno delle dipendenze
    da personalità o loro teorie:Se potete guardate almeno i primi 2 video di questa serie che contiene alcune riflessioni su come e perchè nasce in noi il bisogno di fare i guru-maestri o dipendere da essi.

    Maestri e Mitomania
    http://www.youtube.com/watch?v=vS5jOUYkMc0&feature=related

    RispondiElimina
  11. COINCIDENZE

    Segaliamo che dopo 2-3 giorni dalla nostra segnalazione del video Maestri e Mitomania (che ben spiegava alcuni meccanismi di persuasione e dipendenza delle masse) il video in questione è stato censurato "da" You Tube con la motivazione che ledeva i diritti d'autore di nonsisabenquale fonte. che a You Tube aveva esposto la richiesta di epurazione

    RispondiElimina
  12. Ho fatto anch'io dei corsi con Spoladore, il primo primavera 2003 e il secondo ottobre 2010.
    Se il primo mi ha dato qualche dato, più che altro su come può funzionare la comunicazione e la nostra rappresentazione della realtà, il secondo (realtà ed illusione) è crollato, meglio dire miseramente sprofondato, alla fine quando ha suggerito di fare ricerche sull'affare Pike-Mazzini: una storia che gira da anni ma che è, come molte altre, priva di qualsiasi fondamento verificabile (si allude ad una lettera top-secret [del 1870!!!] ancora custodita in qualche segretissimo ufficio) in quanto basata su una testimonianza di un ufficiale che avrebbe letto tale lettera.
    Se chi deve darmi degli strumenti mi da delle riflessioni da fare su un fatto del genere (sullo stile del solito complottismo...) mi fa capire che siamo distanti, ma molto distanti, dal sapere interpretare, anzi come si dice ai corsi "percepire", la realtà.
    Forse farebbe bene qualche lettura quale "La realtà inventata" per comprendere meglio certi meccanismi....umani, anzi troppo umani!
    Rik

    RispondiElimina